Contribuciones / Contribuções / Contributi

Il nuovo romanzo di Unamuno e le categorie storiografiche del primo Novecento


Abstract


L’articolo propone una riflessione intorno alle principali categorie storiografiche impiegate dalla manualistica per la letteratura ispanica primonovecentesca, con particolare riguardo alle ambiguità del termine Modernismo. Spostandosi poi sul terreno del nuovo romanzo primonovecentesco, mette a confronto il progetto concepito da Azorín e Baroja, e fondato sulla moltiplicazione delle voci narranti e dei punti di vista, oltre che sulla sviscerata dimensione autobiografica e simbolica dei protagonisti, con l’invenzione unamuniana della nivola, da collocare tra il 1902 e il 1914, ovvero tra Amor y pedagogía e Niebla. La nivola costituisce una sorta di ibridazione al cubo con cui l’autore basco rappresenta in chiave parodica la disgregazione della propria coscienza, e dove il genere romanzesco si apre simultaneamente non solo al saggio filosofico, ma anche alle forme del teatro. Ed è forse proprio questa sostanziale ‘mutazione di genere’ anche l’elemento della narrativa unamuniana più sperimentale e più vicino al Modernismo europeo.

Full Text

pp. 231-245; PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.13135/1594-378X/2857

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Copyright (c) 2018 Paolo Tanganelli

 Índices de los números publicados                                                                  

  

                   

 
Indexada en LATINDEX                          Ficha en
                                                   
Integrada en / Harvested by                
                                      
Plataforma Open Access de Revistas
Científicas Españolas y Latinoamericanas