SIRIO@unito.it - SIstema RIviste Open access


SIRIO@UniTO è una piattaforma destinata a ospitare le riviste scientifiche online dell'Università di Torino, per ogni area disciplinare.

Le riviste sono pubblicate e rese liberamente disponibili secondo i canoni dell'Open Access, in accordo  con i principi della Dichiarazione di Berlino (testo in inglese e testo in italiano) firmata dall'Ateneo: accesso aperto alla conoscenza, massima disseminazione e visibilità sul Web per la ricerca scientifica, diffusione pubblica dei risultati delle ricerche finanziate con fondi pubblici.

SIRIO@UniTO non si configura come una University Press ma come un supporto tecnologico che l'Università di Torino offre per la creazione di nuove riviste nate all'interno dell'Ateneo, aperte al contributo di tutti gli studiosi. Le condizioni del servizio sono oggetto di un accordo fra il Sistema Bibliotecario e i titolari dei diritti.

Ogni rivista ha un proprio Direttore e un proprio Comitato di Redazione che autonomamente decide le politiche e le linee editoriali, e ne è responsabile.

SIRIO@UniTO può ospitare anche la versione online di riviste cartacee già esistenti.

Il Dipartimento o Centro Studi di riferimento del Direttore Responsabile figura come editore e sarà il titolare dei diritti della singola rivista.

SIRIO@UniTO adotta il software Open Source OJS, che gestisce tutto il processo editoriale, peer review compresa, e supporta testi, immagini, video.

Il diritto d'autore è garantito dalle Licenze Creative Commons, appositamente studiate per la tutela del materiale digitale (politiche open access).

A discrezione del Direttore, la rivista può ottenere una registrazione ISSN (International Standard Serial Number), una registrazione in Tribunale, il Deposito Legale.

L'Università di Torino, inoltre, attraverso la CRUI, aderisce al consorzio DataCite e può quindi assegnare i DOI gratuitamente per tutte le riviste, per la tracciabilità del contenuto. L'Ufficio Accesso Aperto ed Editoria Elettronica può fornire supporto per queste attività. Maggiori informazioni nella sezione "Creare una rivista online: informazioni tecniche".

La rivista può essere indicizzata in DOAJ (Directory of Open Access Journals), Google Scholar, Scopus, Web of Science, a seconda dei criteri di inclusione delle singole banche dati/motori di ricerca.

SIRIO@UniTO garantisce la conservazione del materiale digitale.

A richiesta, si possono attivare sistemi di Print On Demand (Stampa su Richiesta) con editori convenzionati. Le spese di attivazione del servizio saranno a carico del titolare dei diritti. Sono presenti alcune offerte di editori che offrono il servizio; da richiedere a elena.giglia@unito.it.

Per informazioni o consulenza contattare Elena Giglia (elena.giglia@unito.it) o l'Ufficio Accesso aperto ed editoria elettronica.

Creare una rivista online: informazioni redazionali

Creare una rivista online: informazioni tecniche

Accordo di accettazione del servizio

Compilare e stampare il presente accordo, che va poi firmato congiuntamente e protocollato presso la Divisione SBA.

 

 

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z Tutti

HISTORIKA Studi di storia greca e romana

International Open Access Journal of Greek and Roman History published by

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO - DIPARTIMENTO DI STUDI STORICI

ISSN 2240-774X

e-ISSN 2039-4985

| Ultimo numero | Registrati

HUMAN SECURITY

Human Security (HS) è una rivista trimestrale edita dal Torino World Affairs Institute, think tank torinese specializzato nell'analisi politica e di sicurezza a livello internazionale. Nata nel 2016, è ad oggi la principale rivista italiana dedicata ai temi della sicurezza umana nelle zone di conflitto.

L'intento di HS è fornire ai suoi interlocutori – professionisti esperti o semplici interessati – una lettura dei conflitti contemporanei che permetta di coglierne genesi, sviluppi e prospettive di trasformazione, nella logica appunto della conflict transformation. Con rigore, ma con uno stile chiaro, asciutto e puntuale, HS propone i risultati della miglior ricerca prodotta in questo campo a livello nazionale e internazionale, curando in particolare le indicazioni di policy che in ogni parte del mondo caratterizzano gli studi dei think tank come T.wai.

Diretta dal dott. Stefano Ruzza, tra gli altri Head of Program per T.wai e docente presso l'Università di Torino, HS può contare su una redazione composta da ricercatori e docenti di spessore internazionale.

 

 

ULTIMA PUBBLICAZIONE  

| Ultimo numero | Registrati

1 - 2 di 2 elementi