Articoli

“Se sei maschio i genitori sono più tranquilli”. La socializzazione al genere attraverso le regole della vita familiare: un affondo su insegnamenti e modelli di lavoro domestico e di cura


Abstract


Come avviene la socializzazione al genere in famiglia? Si può ancora assistere a modelli educativi differenziati a seconda del genere dei figli? È possibile riscontrare delle pratiche di de-costruzione del genere messe in atto da genitori e figli nei processi di socializzazione? Il presente contribuito si propone di fornire alcuni elementi per comprendere come si diventa giovani donne e uomini all’interno del contesto familiare, osservando le norme, regole, insegnamenti e saperi pratici veicolati in famiglia da un lato e il grado di accordo/disaccordo dei figli rispetto a tali sistemi normativi dall’altro. Attraverso 60 interviste discorsive rivolte a 15 nuclei familiari con figli di genere opposto e residenti per lo più nel nord Italia è emerso un quadro variegato e non privo di contraddizioni: tradizione e innovazione continuano infatti a persistere e a coesistere nelle identità, nei comportamenti e nelle aspettative di genere, così come nei percorsi educativi e di socializzazione. I primi risultati empirici della ricerca sono analizzati alla luce di un quadro teorico che punta a integrare gli studi sul genere e quelli sulla socializzazione, nonché a tenere insieme la duplice natura, strutturale e processuale, del genere.

Full Text

PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Licenza Creative Commons

I contenuti della linea di Working Paper "Osservatorio MU.S.I.C. Working Paper Series" sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.