“Il n’y a pas hors du schème”

  • Riccardo Palma Politecnico di Torino

Abstract

Due premesse prima di iniziare. La prima riguarda l’oggetto di questo scritto, gli “schemi” e il loro ruolo nel progetto di architettura. Ogni entità a cui diamo il nome di ‘schema’, prima ancora di significare qualsiasi cosa, si presenta come un’immagine, sia essa incisa su una pietra o solo impressa nella nostra mente. Quindi per parlare degli schemi penso sia utile, come fa Louis Marin nell’introduzione al suo libro Des pouvoir de l’image, porsi la questione dell’“essere dell’immagine”...